Allevamento

                                                
La Chiocciola utilizza il sistema di allevamento all’aperto a ciclo biologico.

Il campo è strutturato come unico recinto, sfruttando quindi al meglio tutto l’appezzamento di terreno disponibile e chiuso da una rete elicicola antibava, antifuga ed anti raggi ultravioletti.

Il nostro piano di lavoro inizia arando, fresando e concimando il terreno nel mese di marzo anche per ricreare l’habitat idoneo attraverso la semina del trifoglio, bietola e girasoli.

Nel periodo primaverile, quando la vegetazione è nella situazione ottimale, le chiocciole riproduttrici vengono immesse nel campo in cui rimangono fino alla nascita delle nuove chiocciole. I piccolini nascono e crescono in questo habitat fino al raggiungimento dell’età adulta per poi essere commercializzate.

Nel mese di novembre si esegue la raccolta delle chiocciole che hanno raggiunto le caratteristiche ottimali per la vendita.

 

Le Chiocciole vengono alimentate con prodotti biologici, si nutrono infatti di vegetali freschi, quali bietola e girasoli seminati all’interno del campo privi di pesticidi e concimi chimici.

Le Chiocciole sono allevate in un habitat consono, biologicamente perfetto che permette alla natura di fare il suo corso senza forzarne i processi. Il terreno è irrigato quotidianamente al tramonto in quanto l’acqua è un elemento fondamentale per un allevamento.

 

 

Attenta selezione: Scegliamo i soggetti da riproduzione in base a età, pezzatura e bordatura.

 

Organizzazione recinti: Utilizziamo un metodo di allevamento all’aperto con rete elicicola helitex antibava, antifuga ed anti raggi ultravioletti.

 

Irrigazione del terreno: Irrighiamo ad ogni tramonto in quanto l’acqua è un elemento fondamentale per un allevamento.

 

Coltura e vegetazione: La vegetazione seminata all’interno è basata su una monocoltura che in primavera ospita i riproduttori.

 

Fase di riproduzione: Una volta accoppiati e deposte le uova, lasciamo che i piccolini crescano nel medesimo ambiente.